lunedì 16 dicembre 2013

Un sacchetto di dolcezza

Salve a tutte e buon inizio settimana!  Questa volta inizio il post con un dolce tipico del periodo natalizio: il Pampepato. L'origine del nome è da ricercarsi nella doppia interpretazione Pan del Papato o Pan Pepato, essendo la mia città, la Città dei Papi, credo sia più attendibile la prima soluzione.
Io lo preparo così: noci, nocciole tostate, mandorle, pinoli, uvetta (ometto i canditi perchè non mi piacciono) miele, cacao in gran quantità, cioccolato fondente in abbondanza, mosto cotto e  farina q.b. per impastare. Il tutto lo tengo un giorno ad insaporire, girandolo ogni tanto, poi do la forma, infine procedo con la cottura in forno.




Per l'occasione ho preparato questo sacchettino, con stoffa natalizia, doppiata con un quadrettato  bianco e rosso all'interno, ricamato il nome del dolce e cucito un nastro rosso per prendere questa bustina golosa.
Spero sia una gradita idea regalo per tutte coloro che fanno questo dolce, gioia di buongustai.
Un bacio

Emanuela